Accedi

Registrati



Premi concorso MArteLive
Sabato, 14 Settembre 2019 08:16

Premio Nuovo IMAIE MArteLive 2019

in palio 15.000 euro per una band o un solista emergente all’interno del concorso MArteLive

Anche quest’anno si rinnova la collaborazione tra MArteLive e Nuovo IMAIE con un premio di 15.000 euro per l’organizzazione di un tour di almeno otto date in Italia e all’estero. Potranno aggiudicarselo i partecipanti del concorso multiartistico MArteLive: l’iscrizione per la sezione musica è gratuita e scade il 31 ottobre

Nell'ambito della rassegna "Il Cinema In Piazza" giovedì 27 giugno a Piazza San Cosimato (Roma) sarà proiettato il cortometraggio "Elias" di Brando Bartoleschi, finalista MArteLive 2018 e vincitore del Premio Speciale Piccolo Cinema America.

Il Cinema in Piazza

Il Piccolo America torna ad animare di luce e di vita le notti estive romane con il proprio progetto nato a Trastevere e oggi allargato a tutta l’area metropolitana di Roma: “Il Cinema in Piazza”. Tre arene in tre luoghi della città distanti fra loro che entrano in comunicazione generando sinergie e nuove relazioni.  Trastevere, Tor Sapienza e Ostia, per un totale di 104 serate di proiezioni con 104 film differenti, dibattiti con registi, attori, sceneggiatori e maestranze, retrospettive, grandi classici del patrimonio nazionale e internazionale, nonché film dedicati ai più piccoli. Tre schermi con 8.200 metri quadri di superficie dedicati alla platea. Non è casuale la scelta dei luoghi, che intende superare il dualismo tra centro e periferia: una piazza pubblica del centro storico; il Porto Turistico di Roma sottoposto dal luglio 2016 a sequestro preventivo e gestito dal Tribunale di Roma – Sezione Misure di Prevenzione – attraverso un amministratore giudiziario per ripristinarne la legalità e dare vita a un progetto di rilancio; il Parco Casale della Cervelletta gestito dall’Ente regionale RomaNatura, un’area verde di importanza storica da rigenerare per valorizzare il tessuto urbano della città.

“Dalla periferia siamo partiti e in periferia torniamo. Chi ci è nato e cresciuto, come quasi tutti noi, lo sa. Sa cosa significa macinare chilometri sui mezzi pubblici per raggiungere una libreria, un cinema, un teatro, un museo, o, più banalmente, un posto dove incontrarsi la sera con gli amici. E sa cosa significa sentirsi stretti in un quartiere tanto grande e popolato, eppure così povero di spazi di socialità e cultura. Così anche noi abbiamo deciso di rimboccarci le maniche e sostituire al vuoto e al silenzio la partecipazione. L’esperienza degli scorsi anni ha dimostrato come l’attività culturale e sociale non si ferma alla sola programmazione cinematografica di un’arena o di una sala, ma è in grado di rappresentare e promuovere una crescita, anche economica, di tutte le attività di un quartiere.

Vogliamo che questo progetto dia vita a luoghi in cui trovino cittadinanza diverse idee di città e nuove espressioni culturali, dove ci si possa porre delle domande attraverso le quali costruire nuove prospettive, dove si possa discutere e riflettere sul futuro delle città, del ruolo delle sale e dell’esercizio cinematografico, delle politiche sociali, culturali e giovanili, dell’integrazione e dell’inclusione, della lotta alla criminalità, delle periferie urbane dentro e ai margini delle città. Questa è la nostra idea di attività culturale e sociale, capace di stimolare la riflessione sul ruolo stesso della cultura nel processo di crescita educativa, formativa e lavorativa dei giovani, che venga fondata su una progettualità partecipata, attenta alle esigenze di tutti, su un ‘conoscere facendo’ i cui frutti crescano nel tempo”.

Stefano Maria Girardi

LAND OF NOD – La terra di Nod

A cura di Penelope Filacchione

Abstract.

Una installazione labirintica introduce i visitatori nella Terra di Nod, il luogo dell’esilio di Caino “ad oriente di Eden”, laddove si allontanò dopo il suo gesto fratricida, dettato dalla gelosia, che ha condannato l’umanità ad errare senza meta dibattendosi tra passioni e desideri.

" Mentre erano in campagna, Caino alzò la mano contro il fratello Abele e lo uccise. Allora il Signore disse a Caino: «[…] ramingo e fuggiasco sarai sulla terra». Disse Caino al Signore: «Troppo grande è la mia colpa per ottenere perdono! […] chiunque mi incontrerà mi potrà uccidere». Ma il Signore gli disse: «Però chiunque ucciderà Caino subirà la vendetta sette volte!». […] Caino si allontanò dalla presenza del Signore e si stabilì nel paese di Nod, a oriente di Eden."(Genesi, 4, 16-24). 

Dunque Caino, il geloso, il protagonista ad ogni costo, è disposto al fratricidio e per questo paga il suo peccato errando in una terra popolata da una umanità che vaga senza meta, schiava delle proprie passioni e costretta continuamente ad espiarle.

Questo il tema della mostra di Stefano Maria Girardiche, seguendo la sua indole affascinata dai temi archetipici e dai molteplici referenti visuali e letterari, si avventura questa voltain un mondo misterioso che è metafora della nostra stessa esistenza. Non tanto un luogo fisico, quanto una condizione dell’anima, un labirinto ideale nel quale i visitatori si muovono e nel quale realtà e illusione hanno i confini sfumati del sogno.

La mostra è il frutto di un lavoro site specific per ArtSharing a seguito della residenza d’artista vinta a seguito del MArteLive 2018.

INFO PRATICHE

ArtSharing  lab&gallery, 

via Giulio Tarra 64

 Stefano Maria Girardi – Land of Nod. 

A cura di Penelope Filacchione

Dall’8 al 20 Giugno 2019

Vernissage: 8 giugno h.18.00

La mostra si concluderà il 20 giugno con una serata di raccolta fondi in favore di Emergency.

Orari: da martedì a venerdì ore 16.00-20; sabato 10.30-13.00/16.00-20.00; domenica 16.00-20.00. Lunedì chiuso.

– +39- 338-9409180

www.artsharingroma.it  https://www.facebook.com/ArtSharingRoma/

Dopo il successo della prima finale regionale del Lazio los corso 13 e 14 dicembre sono on line da oggi sul sito concorso.martelive.it i primi finalisti della BiennaleMArteLive 2019.


L’evento del 13 e 14 dicembre scorso al Planet Club di Roma oltre ad essere stato un trionfo dell’arte e della cultura emergente nel Lazio è stata anche la prima delle due finali regionali in vista di quello che sarà il main event del 2019, ovvero la BiennaleMArteLive. Ringraziamo di cuore tutti gli artisti che si sono esibiti, i giurati e gli ospiti che si sono esibiti, contribuendo a rendere La finale regionale del Lazio un grandissimo evento artistico. prevista dal 3 all’8 dicembre di quest'anno, dapprima al Planet per poi “esplodere” su tantissime location a Roma e nel Lazio, la Biennale proverà a ripetere e migliorare gli ottimi risultati dell’edizione 2017, rappresentando una vetrina irrinunciabile per i migliori artisti emergenti, selezionati non solo in questo evento romano, ma anche nelle numerose finali regionali organizzate in maniera capillare su tutto il territorio nazionale.

Sono on line da oggi su concorso.martelive.it i primi finalisti scelti grazie al punteggio più alto dato dalla somma dei voti delle giurie tecniche di qualità e della giuria popolare.

LA LISTA DEI PRIMI FINALISTI ALLA BIENNALE MARTELIVE 2019

Le iscrizioni per partecipare in tutta Italia ma anche nel Lazio rimanerranno aperte fino ad ottobre 2019. Eventuali ripescaggi avverranno solo dopo aver terminato tutte le finali regionali e calcolato il numero di artisti in proporzione agli iscritti per ogni regione.

La Galleria Art G.A.P. premia le sezioni di arti visive del MArteLiveLazio2018 e della BiennaleMArteLive2019

Premio ART G.A.P.

Finale regionale Lazio 2018

Location gratuita della durata di una settimana presso la galleria ART G.A.P. – in Via San Francesco a Ripa - nel cuore di Trastevere. Il premio consisterà nella possibilità di organizzare una mostra collettiva per i vincitori delle sezioni Pittura, Fotografia, Scultura, Grafica, Street Art e Illustrazione, entro marzo 2019.

Premio Speciale ART G.A.P.

Biennale MArteLive 2019

Il premio consisterà nella possibilità di organizzare una mostra collettiva, della durata di una settimana, tra i finalisti delle Arti Visive (Pittura – Grafica – Illustrazione – Fotografia – Street Art – Scultura), presso la galleria ART G.A.P., entro marzo 2020. I vincitori saranno scelti dallo staff della galleria.

ART G.A.P. GALLERY, Modern & Contemporary Art

La galleria d’arte ART G.A.P. è situata nel cuore di Trastevere, a pochi passi dal complesso monumentale di San Francesco a Ripa. L’organizzazione dell’ART G.A.P. volge il proprio interesse agli artisti contemporanei, emergenti o consolidati nel mercato. Tra le mostre organizzate in galleria ricordiamo la mostra personale di Simon Lean “Colos”, di Winter Rust, di Ferruccio Maierna “Ab Origine” e tante altre.

La galleria ART G.A.P. si fonda su quattro aree d’attività: organizzazione di eventi culturali, con attenzione particolare alle esposizioni d’arte contemporanea; valutazioni artistiche, perizie economiche e consulenze per investimenti in arte; formazione pratica e l’avviamento professionale di chi vuole fare della curatela d’arte il proprio mestiere.

La galleria ART G.A.P. è al servizio di artisti, collezionisti e curatori che hanno l’esigenza di uno spazio prestigioso ed adeguato per realizzare il proprio evento.

Lo staff oltre agli eventi in galleria, organizza mostre anche in spazi istituzionali e ha collaborato tra le varie istituzioni, con il Ministero dell’Interno, la Sovrintendenza di Roma, i Musei Capitolini, il Museo di Scultura di Villa Vecchia, il Museo Regionale di Torino.

La Galleria Moderni premia le sezioni di arti visive del MArteLiveLazio2018 e della BiennaleMArteLive2019

Premio Galleria Moderni

Finale regionale Lazio 2018

Location gratuita della durata di una settimana presso la Galleria Moderni sita in Via dei Banchi Vecchi 42, nel cuore della Roma rinascimentale e barocca. Il premio consisterà nella possibilità di organizzare una mostra collettiva per i vincitori della regione lazio, delle sezioni Pittura, Fotografia, Scultura, Grafica, Street Art e Illustrazione, entro marzo 2019.

Premio Speciale Galleria Moderni

Biennale MArteLive 2019

Il premio consisterà nella possibilità di organizzare una mostra collettiva, della durata di una settimana, tra i finalisti delle Arti Visive (Pittura – Grafica – Illustrazione – Fotografia – Street Art – Scultura), presso la galleria moderni, entro marzo 2020. I vincitori saranno scelti dallo staff della galleria.

Galleria Moderni

La “Galleria Moderni” è uno spazio espositivo sito in Via dei Banchi Vecchi 42, nel cuore della Roma rinascimentale e barocca. La Galleria, nel suo primo anno di vita, ha offerto ad artisti, collezionisti, critici e cultori del settore l’emozione di una ricostruzione temporale-virtuale di situazioni, contesti ed eventi che hanno caratterizzato gli anni trenta e quaranta. Nel 2014 è stato teatro della Mostra “Trincee ’14-’18 – La Grande Guerra negli occhi di un soldato”, La Grande Guerra raccontata con materiale originale d’ epoca,ricostruzioni digitali e da una rara collezione di oltre 1000 lastre fotografiche tridimensionali scattate nelle prime linee, promossa dalla Fondazione Mario Moderni e inserita nel programma della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il Centenario della Prima Guerra Mondiale. Oggi realtà atipica del centro storico di Roma la galleria è sede del progetto Permanente “Galleria Moderni” per l’esposizione gratuita di giovani artisti meritevoli.

Martedì, 04 Dicembre 2018 22:24

Premio Speciale Officine Fotografiche

Officine Fotografiche Roma, associazione no-profit riconosciuta, nata per divulgare e sostenere la cultura dell’immagine, si conferma partner della Biennale MArtelive. In palio un Workshop altamente professionalizzante per uno dei finalisti della sezione fotografia, scelto dallo staff di Officine Fotografiche.

L’Associazione Officine Fotografiche Roma è da sempre luogo d’incontro e di scambio tra professionisti e appassionati, un centro di formazione per fotografi a tutti i livelli, un laboratorio progettuale continuo e aperto alla creatività individuale e di gruppo, uno spazio per l’organizzazione di mostre ed eventi.
Amatori e fotografi professionisti possono contare su un ampio ventaglio di attività: mostre, concorsi, didattica, laboratori e numerose iniziative dedicate a tutte le fasce d’età.

Lo spazio è da sempre aperto alle diverse espressioni e declinazioni della fotografia contemporanea: una vera officina per chi si approccia per la prima volta a questo mondo, mentre per chi è già esperto offre ulteriori stimoli alla ricerca e alla crescita per sviluppare una propria visione. Officine Fotografiche Roma negli anni è diventata il centro per la promozione e lo sviluppo di una fotografia di qualità, generata non solo dalla conoscenza tecnica del mezzo fotografico, ma anche e soprattutto da un’approfondita educazione artistica e culturale.

L’Associazione da sempre collabora con le istituzioni, con altre Associazioni Culturali e con le principali realtà legate al mondo della fotografia italiana ed internazionale. Offre la sua esperienza nella documentazione fotografica e nell’organizzazione e promozione di mostre.

Per uno dei finalisti della sezione Fotografia della Biennale MArteLive, scelto a totale discrezione dello staff di Officine Fotografiche Roma, l'Associazione mette in palio un workshop gratuito altamente professionalizzante.

Iscriviti al concorso e giocati il posto per la Biennale MArteLive 2019!

Regolamento e bandi di concorso su www.concorso.martelive.it

Finale regionale Lazio 2018

Premio Speciale regione Lazio – Madeintalyfor.me

Articolo dedicato al vincitore della prima finale regionale Lazio della sezione Artigianato e al vincitore della sezione Moda, pubblicato online su www.madeinitalyfor.me entro marzo 2019.

Biennale MArteLive 2019

Primo Premio Madeinitalyfor.me - Recensione dedicata ai vincitori delle sezioni Artigianato e Moda decretati durante la Biennale 2019.

Premio Speciale Madeinitalyfor.me – Assegnato ai vincitori delle sezioni Artigianato e Moda decretati durante la Biennale 2019.

Il premio consisterà in un profilo di presentazione dedicato al vincitore della sezione Artigianato e un profilo dedicato al vincitore della sezione Moda, su Madeinitalyfor.me il portale dell’artigianato e del design italiano d’eccellenza.

Madeintalyfor.me

Madeintalyfor.me è il primo portale italiano che seleziona e raccoglie tutte le tipologie di artigianato italiano e design made in Italy 100%; l’unico in Italia ad offrire una gamma di servizi completi che vanno dal raccontare la storia degli artigiani e dei loro prodotti, ad aiutare gli artigiani a farsi conoscere online.

La forza e la peculiarità di Madeinitalyfor.me è quella di essere da più di 6 anni attiva nel settore, con particolare attenzione alla comunicazione e al web marketing incentrato sulla promozione di artigiani e designer italiani selezionati, per i quali svolge diverse attività compresa la partecipazione ad eventi culturali e fieristici, italiani ed internazionali.

Madeintalyfor.me oggi ha sede a Firenze, dopo la sua nascita in Puglia, con più di 50 artigiani nella sua scuderia solo nel 2018 e tanti altri al vaglio per questi ultimi mesi dell’anno e per il 2019.

Ancora una volta i nostri giudici saranno presenti a MArteLIve, quest’anno per valutare moda e artigianato presso la Finale regionale Lazio 2018 e l’hanno prossimo sarà ancora più ricco di sorprese.

Sabato, 01 Dicembre 2018 10:32

Theatron 2.0 partner di MArteLive

Theatron 2.0 è un’organizzazione che si avvale del lavoro di professionisti specializzati in diversi settori dello spettacolo dal vivo e di esperti nella comunicazione. Opera in molteplici ambiti delle performing arts sviluppando progetti orientati a promuovere soluzioni alternative mediante l’impiego di nuove tecnologie e strategie digitali. Dalla sua fondazione nel 2016, Theatron 2.0 si afferma come agenzia di servizi per operatori delle arti sceniche specializzata in produzione, organizzazione e amministrazione di festival, rassegne, spettacoli e convegni. Lavora in maniera trasversale con istituzioni nazionali, teatri, compagnie e singoli artisti.

https://www.theatronduepuntozero.it/

Giovedì, 29 Novembre 2018 16:07

Teatro Studio Uno nuovo partner di MArteLive

Il Teatro Studio Uno, Casa Romana del Teatro indipendente, gestito da Alessandro Di Somma e Eleonora Turco, è divenuto negli anni un punto di riferimento per tutti gli artisti romani e per un quartiere, Tor Pignattara, in continuo fermento sociale e culturale, offrendo una programmazione attenta alla nuova drammaturgia e alle scritture originali, alla ricerca di un linguaggio innovativo e di  sperimentazione in grado di rilanciare e arricchire la scena contemporanea. Una fucina dell’arte ricca di proposte, tra spettacoli in prima assoluta, progetti speciali, produzioni, residenze artistiche, teatro ragazzi, laboratori e workshop teatrali per adulti e bambini: Un luogo aperto e libero, dove confrontarsi, contaminarsi e crescere attraverso una proposta culturale originale, innovativa e di qualità.
Pagina 1 di 5

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.