Visualizza articoli per tag: teatro
Giovedì, 29 Novembre 2018 16:07

Teatro Studio Uno nuovo partner di MArteLive

Il Teatro Studio Uno, Casa Romana del Teatro indipendente, gestito da Alessandro Di Somma e Eleonora Turco, è divenuto negli anni un punto di riferimento per tutti gli artisti romani e per un quartiere, Tor Pignattara, in continuo fermento sociale e culturale, offrendo una programmazione attenta alla nuova drammaturgia e alle scritture originali, alla ricerca di un linguaggio innovativo e di  sperimentazione in grado di rilanciare e arricchire la scena contemporanea. Una fucina dell’arte ricca di proposte, tra spettacoli in prima assoluta, progetti speciali, produzioni, residenze artistiche, teatro ragazzi, laboratori e workshop teatrali per adulti e bambini: Un luogo aperto e libero, dove confrontarsi, contaminarsi e crescere attraverso una proposta culturale originale, innovativa e di qualità.
Pubblicato in News

Il 13 e 14 dicembre la finale regionale Lazio in cui saranno scelti i primi finalisti della BiennaleMArteLive 2019


FINALE REGIONALE LAZIO


 
Compagnia Ocram Dance Movement, vincitori MArteLive 2017


Procult lancia la nuova Call For Artist per la selezione di giovani talenti in teatro, danza, arte circense e lettura, domiciliati su tutto il territorio del Lazio e con età compresa tra i 18 e i 39 anni, come da regolamento (www.concorso.martelive.it/regolamento). Per partecipare alla finale regionale iscriviti sul sito www.martelive.it/concorso. NON PERDERDERTI QUESTA GRANDE OPPORTUNITÁ RISERVATA SOLO AI TALENTI DEL LAZIO.

Il countdown è iniziato. A dicembre primo grande appuntamento all’interno del Concorso Artistico Nazionale MArteLive con la finale regionale MArteLive Lazio, alla quale accederanno gli artisti selezionati fra le 16 sezioni che animano il festival e dalla quale usciranno i primi finalisti che approderanno direttamente alla BiennaleMArteLive 2019, assicurandosi il posto nella finale nazionale.

La finale regionale MArteLive Lazio si svolgerà il 13 e 14 dicembre 2018 a Roma presso il Planet Live Club (ex Alpheus – via del Commercio, 36) con due eventi multi-artistici che vedranno esibirsi e sfidarsi in contemporanea più di 150 artisti a sera, affiancati da celebri guest star del panorama nazionale. Gli artisti, scelti fra le 16 diverse sezioni artistiche che confluiscono nel festival-concorso, si esibiranno in un amalgama di musica, spettacoli e performance live di teatro, danza e circo contemporaneo, mostre di pittura e live painting, fotografia, fumetto, proiezioni, installazioni, reading, street-art e video-mapping, che ibridandosi andranno a creare lo “spettacolo totale”, ossia il vero MArteLive.

I vincitori della finale MArteLive Lazio avranno un posto assicurato alla Biennale MArteLive 2019, che si terrà a Roma in più location esclusive, e che darà ai partecipanti l’opportunità unica di vincere esclusivi premi, riservati non solo ai vincitori ma anche a coloro il cui lavoro verrà ritenuto degno di nota e attenzione. I migliori talenti artistici selezionati tramite la Biennale entreranno a far parte del roster degli artisti di ScuderieMArteLive, partecipando così ai più importanti eventi culturali organizzati dal nostro staff.

MArteLive è il primo festival multidisciplinare italiano che dal 2001 seleziona e lancia i migliori talenti della scena contemporanea nazionale, assegnando ogni anno oltre 100 premi tra produzioni e contratti di management, workshop e residenze gratuite, copertura stampa e visibilità, ingaggi e partecipazioni a festival ed eventi esclusivi.

Tra i premi in palio nel 2017 ricordiamo il Premio speciale ATCL che ha offerto un ingaggio ai vincitori delle sezioni Circo, Filippo Brunetti, Teatro, Rossella Pugliese e Danza, Ocram Dance Movement, in uno dei festival/eventi organizzati da ATCL all'interno della stagione artistica 2018/2019.

Per l’Arte Circense è stato assegnato anche il Premio Big up: una borsa di studio del valore di 1.000 euro al vincitore della sezione.

Per la Letteratura ricordiamo il Premio di Edizioni Haiku, la pubblicazione dell’opera vincitrice, assegnato a Alessia Natillo e il Premio Speciale GioEvan al Miglior Performer.

Numerosi gli artisti di successo, noti sia a livello nazionale che internazionale, che negli anni hanno partecipato a MArteLive nei diversi festival e nei progetti collaterali nati da esso. Per esempio TolfArte che dal 2005 a oggi è diventato un festival di riferimento a livello nazionale e internazionale, coinvolgendo ogni anno oltre 300 artisti e richiamando circa 50.000 spettatori; Carpineto Busker, Festival Buskers in Town a Roma e ArteInStrada in Molise.

Tra gli artisti ricordiamo i circensi Andrea Loreni, Lucignolo, Canarina, Irene Croce, la danzatrice di fama internazionale Rozenn Corbel, mentre per il teatro Edoardo Ricciardelli e per la letteratura Gio Evan, Lercio+Spinoza, Valerio Lundini.

                                                                                                                             ****

Modalità di partecipazione e termini di consegna

  • La call è aperta ai giovani artisti emergenti, tra i 18 e i 39 anni, domiciliati nel Lazio.
  • Ogni artista che deciderà di partecipare alla finale regionale del Festival MArteLive, dovrà effettuare l’iscrizione entro il 15 novembre 2018.
  • Ogni artista dovrà compilare il form d’iscrizione on-line corrispondente alla sezione artistica desiderata e scaricare il relativo bando del settore scelto:
  • Sezione TEATRO (bando)
  • Sezione DANZA (bando)
  • Sezione CIRCO (bando)
  • Sezione LETTERATURA (bando)
  • A tutti gli artisti, in seguito al pagamento della quota di iscrizione, verrà inviata via e-mail la MArteCard, che dal 2018 è affiliata al gruppo internazionale di Cashback Lyoness che darà la possibilità di ricevere sconti e agevolazioni nel mondo dell'arte e della cultura.
  • Le performance possono essere realizzate a tema libero e per mezzo di qualsiasi tecnica.
  • Per quanto riguarda la danza, le coreografie e le performance devono appartenere ai seguenti stili: danza contemporanea, teatro-danza, danza moderna, Experimental Hip Hop (contaminazione tra danze urbane e la concezione del teatro danza).
  • Chiuse le iscrizioni, le giurie di qualità selezioneranno i finalisti che entreranno di diritto nel cast della finale regionale del Lazio. 

INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

RICAPITOLANDO:

Per partecipare ai contest di selezione dedicati agli artisti domiciliati nel Lazio:

  • Leggi attentamente il REGOLAMENTO (https://concorso.martelive.it/regolamento)
  • Scarica il bando della sezione o delle sezioni cui vuoi partecipare
  • Compila il form di iscrizione relativo alla sezione o alle sezioni scelte.
  • Completa l’iscrizione che oltre a permettere la partecipazione a più sezioni del concorso, dà l’opportunità di ricevere la MArteCard che dà diritto ad una serie di sconti agevolazioni legate ad eventi artistici e culturali in tutta Italia.
  • Il candidato dovrà esprimere la propria liberatoria nel trattamento dei dati e dei materialiinviati. Il materiale spedito entrerà a far parte dell’archivio dell’organizzazione del festival e verrà utilizzato per la promozione dello stesso.

                                                                                                                          ****

Specifiche tecniche dei progetti

  • Per le Arti Performative ogni artista/compagnia potrà presentare 1 solo lavoro.
  • Teatro: Ai fini della preselezione, gli attori in qualità di singolo artista o collettivo dovranno inviare all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.:
  • Foto di scena o locandina dello spettacolo.
  • Estratto video della compagnia o del singolo artista, utilizzando un servizio di video sharing (Youtube, Vimeo ecc.)
  • Link al proprio sito internet e / social network.
  • Sinossi spettacolo in formato .doc (max una cartella) con breve nota biografica, in caso di compagnie indicare il nome e cognome di ogni componente.
  • Danza: Ai fini della preselezione i danzatori in qualità di singolo artista o collettivo dovranno inviare all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.:
  • Estratto video della compagnia o del solista, utilizzando un servizio di video sharing (Youtube, Vimeo ecc.)
  • Foto di scena, locandina dello spettacolo e materiale video promozionale (promo o teaser).
  • Link al proprio sito internet e / o social network.
  • Un testo di presentazione in formato .doc (max una cartella) con breve nota sulla linea stilistica della compagnia, biografica e sinossi della proposta coreografica, in caso di compagnie indicare il nome e cognome di ogni componente.
  • Cv del coreografo.
  • Cv della compagnia o del singolo ballerino (in caso di solista).
  • Scheda tecnica e della proposta coreografica (luci ed eventuali scenografie).
  • Arte Circense: Ai fini della preselezione gli artisti circensi dovranno inviare all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.:
  • Tre foto di scena.
  • Video dell’esibizione/spettacolo da presentare al concorso attraverso link Youtube / Vimeo.
  • Link al proprio sito internet o / e social network
  • Scheda tecnica della compagnia o dei singoli artisti in formato .doc e una copia di un’eventuale cartella stampa relativa all’opera e all’autore/compagnia, da distribuire ai giurati e ai giornalisti accreditati (questo faciliterà la promozione dell’evento e ovviamente degli artisti).
  • In caso di collettivi indicare il nome e cognome di ogni componente.
  • Letteratura: Ai fini della preselezione gli scrittori in qualità di singolo artista o collettivo dovranno inviare all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.:
  • È possibile scegliere tra: 15 poesie, 3 racconti brevi (massimo 3 cartelle da circa 1.800 battute ciascuna) o 1 racconto lungo (massimo 10 cartelle da circa 1.800 battute ciascuna).
  • Link al proprio sito internet o / e social network.
  • Titolo e descrizione del progetto in formato .doc (max una cartella) con una breve nota biografica dell’autore.

N.B. Gli artisti o compagnie devono essere pronti ad adattare la performance agli spazi, non convenzionali, proposti dal Festival che verranno resi noti almeno 15 giorni prima dell’inizio dello stesso, ogni esigenza tecnica verrà concordata preventivamente con gli organizzatori.

 

Diritti
Gli autori dei singoli progetti sono gli esclusivi titolari dei diritti di proprietà delle opere, della cui originalità si fanno garanti. Partecipando alla open call, gli autori accettano inoltre implicitamente le regole della call stessa.

Criteri di valutazione

Tra i principali criteri applicati dallo staff di curatori e professionisti di settore, nella selezione insindacabile dei lavori, vi sono la contemporaneità dei linguaggi artistici adoperati e la fattibilità tecnica (si ricorda che il festival ha luogo anche in spazi non convenzionali).

Pubblicato in News

Compagnia "bi", foto di Riccardo Panozzo

Open call per giovani talenti in Teatro, Danza, Arte Circense e Letteratura
QUARTA SCADENZA 30 SETTEMBRE 2018

A poco più di due mesi dalla Biennale MArteLive, Procult lancia la nuova Call For Artist per la selezione di giovani talenti in teatro, danza, arte circense e letteratura, domiciliati su tutto il territorio italiano e con età compresa tra i 18 e i 39 anni, come da regolamento.

Pubblicato in News
DEADLINE 15 NOVEMBRE 2017

On line l'elenco dei premi della sezione danza di MArteLive. Ultimi giorni per iscriversi ed essere selezionati per la finale del contest MArteLive che si svolgerà in un’unica location a Roma dal 5 al 6 dicembre. Procult lancia la Call For Artist con deadline 15 novembre 2017 per la selezione di giovani talenti domiciliati su tutto il territorio italiano e con età compresa tra i 18 e i 39 anni, come da regolamento (vedi qui), che avranno la possibilità di esibirsi con le proprie performance durante la Biennale MArteLive 2017.
Pubblicato in News
In palio recensioni e/o interviste per finalisti scelti dal magazine, nelle sezioni Arti Visive e Performative della Biennale MArteLive
Pubblicato in News
Venerdì, 05 Febbraio 2016 12:50

La Platea nuovo media partner di MArteLive!

Le sezioni di Teatro e Danza del MArteLive si arricchiscono di un nuovo media partner!
In palio per i vincitori delle sezioni Teatro e Danza della prossima BiennaleMArteLive, una recensione sulla rivista cartacea La Platea
Pubblicato in News
[Premio MArteLive 2014 - Sezione TEATRO]

14 | 19 APRILE
TEATRO Td IX TORDINONA
Compagnia Barone Chieli Ferrari
presenta
A una signorina a Parigi
Liberamente tratto dal racconto “Lettera a una signorina a Parigi”
 di Julio Cortázar

con
Emilio Barone

scene
Domenico Latronico

ambientazioni sonore
Alessandra Chieli
Carlo Sperduti

regia

Alessandra Chieli
Massimiliano Ferrari

realizzato con il sostegno di
Fanfulla Teatro (Roma) | Rialto Sant'Ambrogio (Roma) | Teatri Sospesi (Salerno)
Inner Wheel (Città di Castello)

con il patrocinio
Ambasciata Argentina - Casa della Cultura Argentina | Comune di Citerna

vincitore
premio Tor di Nona alla BiennaleMArteLive 2014

Un efficace scrittore di racconti può scriverne di letterariamente validi, ma se qualche volta ha fatto l’esperienza di liberarsi di un racconto come chi si toglie di dosso una bestiaccia, conoscerà la differenza tra possessione e cucina letteraria.

(J.C.)

Debutta in prima nazionale al Teatro Td IX Tordinona di Roma da martedì 14 aprile fino a domenica 19 aprile lo spettacolo A una signorina a Parigi de la Compagnia Barone Chieli Ferrari tratto dal testoLettera a una signorina a Parigi di Julio Cortázar. Lo spettacolo che vede in scena Emilio Barone diretto da Alessandra Chieli e Massimiliano Ferrari nasce da un lungo studio dell'opera di Julio Cortázar che la Compagnia ha iniziato nel 2011 con la messa in scena del primo lavoro “La salute degli infermi” e dall'esplorazione dei territori del fantastico e del perturbante.

Sinossi: Il fantastico non è inteso come evasione, ma come mezzo per indagare la realtà a distanza. In “A una signorina a Parigi” il fantastico entra nella realtà senza sovvertirne le regole, senza prendere il posto delle strutture ordinarie della vita, ma proprio per questo ne interroga il senso. Qual è il confine tra amare un’abitudine e soccombervi?  Ciò che vediamo è un uomo chiuso in una stanza che registra dei messaggi da inviare a una misteriosa signorina a Parigi. Cerca di confessarle la sua strana sindrome: da un momento all’altro si è messo a vomitare coniglietti. Fuori dalla stanza c’è il mondo, l’inesorabilità della vita, l’Altro. Dentro la stanza ci sono un uomo e i suoi coniglietti. È un uomo libero? La libertà è la perdita del controllo? La creazione è dannazione?

Non abbiamo cercato di dare una risposta, non ci interessava una lettura psicanalitica o sociologica. A una signorina a Parigi ci ha portato altrove, è un viaggio nei territori dell'inconscio come del conscio, è un invito a guardare il mondo da un'altra prospettiva, l’ineffabile seduzione per “l'altro lato delle cose”. (Compagnia Barone Chieli Ferrari)

La messa in scena

“Lettera a una signorina a Parigi” è una confessione. Nella messa in scena il pubblico entra in una sfera privata, fatta di parole sussurrate e luci soffuse. Il pubblico spia il processo di registrazione di un messaggio audio con un vecchio mangiacassette, continuamente interrotto da esitazioni, da improvvisi slanci di entusiasmo, dalla ricerca delle giuste parole, da momenti di sconforto; la destinataria del messaggio è una signorina a Parigi. I suoni e le musiche si intrecciano al discorso per creare una fitta partitura che conduce il pubblico in una narrazione intima, inquietante e ironicamente spiazzante.

La Compagnia Barone Chieli Ferrari è una compagnia indipendente. Nasce nel settembre 2011 dall’incontro dei tre attori Emilio Barone, Alessandra Chieli e Massimiliano Ferrari. Fonda la propria ricerca teatrale sul valore delle relazioni e delle azioni sceniche individuando uno dei punti centrali del lavoro il rapporto tra letteratura e teatro.

Debutta nell’aprile 2013  con lo spettacolo “La salute degli infermi” vincitore del premio PreVisioni del Teatro della Tosse di Genova e nel marzo 2014 con la lettura “Componibile Cortázar” vincitrice della menzione speciale del bando internazionale “Cortázar e i linguaggi del nostro tempo”. Nel Settembre 2014 debutta con il primo studio di “A una signorina a Parigi” alla biennale “Marte Live” e vince il “Premio Tor di Nona”. A novembre 2014 la compagnia collabora con L'Ambasciata Argentina per “Queremos tanto a Julio” il mese dedicato allo scrittore Julio Cortázar e chiude la manifestazione con il lavoro Componibile Cortázar. Nel febbraio 2015 debutta con la prima parte del nuovo lavoro “Io amo le grandi navi bianche – una corrispondenza d’amore” ospite alla IX edizione della manifestazione Ritratti di Poesia di Roma. Il lavoro è nato in collaborazione con la scrittrice Veronica Raimo e l’attore Francesco Petti.



Teatro Tordinona
Via degli Acqua Sparta, 16
dal martedi al sabato ore 21.15 la domenica ore 18.00
biglietti: 10 euro, 7 euro, tessera associativa gratuita
per info e prenotazioni: 06.7004932
http://www.teatrotordinona.com/
Pubblicato in News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.