Riccardo Buonafede ospite di OSA - Operazione Street Art a Diamante

riccardo buonafede street art festival atene 3Torna nella “Città dei Murales” #OSA18, il festival dedicato alla street art Dal 10 al 15 settembre 2018 a Diamante che quest'anno vedrà tra i protagonisti, accanto a diversi ospiti di rilievo internazionale, anche Riccardo Buonafede, vincitore della sezione Street Art dell'ultima BiennaleMArteLive

Per partecipare alla prossima edizione di MArteLive ed avere l'opportunità di essere selezionato per eventi ed iniziative come #OSA2018 vi ricordiamo la nostra Open call per pittori, fotografi, street artist, grafici e illustratori, scultori e installatori - PROSSIMA SCADENZA 30 settembre 2018

 

Iscriviti alla sezione PITTURA 
Iscriviti alla sezione FOTOGRAFIA 
Iscriviti alla sezione GRAFICA e ILLUSTRAZIONE 
Iscriviti alla sezione SCULTURA

osa2018
OSA – Operazione Street Art, giunto quest'anno alla sua seconda edizione, è un festival dedicato all’arte urbana e al suo eclettico carattere, con un programma ricco di nuovi interventi artistici e di progetti spettacolari a cura di grandi nomi del panorama internazionale.

Dal 10 al 15 settembre per le vie dell’antico borgo diamantese, importanti artisti della scena contemporanea si intercaleranno nel tessuto urbano per donare nuova linfa alla street art cittadina: Sfhir, Man O ‘Matic, TMX, Toni Espinar, Ele Man, Ozon, Solo, Diamond, Riccardo Buonafede, Stefania Marchetto e Alessandro Rizzotti saranno i protagonisti di OSA18 e marcheranno con la propria cifra stilistica edifici e facciate e della “Città dei Murales”.

Con lo sguardo attento all’attualità e un impegno rivolto al sociale, gli artisti sono chiamati a interpretare la propria visione sul tema dei diritti umani, sviluppata da ognuno secondo la propria sensibilità e inclinazione artistica, con lo scopo di sensibilizzare sulle tematiche della violenza contro le donne o dell’immigrazione o del bullismo, contro ogni discriminazione e a favore dell’uguaglianza di tutti:

“Il progetto OSA è l’esempio della potenza dell’arte e della sua capacità di unire le persone per il raggiungimento di un unico obiettivo. OSA coinvolgerà artisti provenienti da tutta Europa e ogni  artista avrà la possibilità di realizzare un’opera trattando attraverso il proprio linguaggio artistico una tematica contemporanea, contro ogni pregiudizio e stereotipo che destabilizzano la nostra società” (Antonino Perrotta, ideatore e direttore artistico di OSA).

Non solo street art dunque, ma anche attenzione a tematiche scottanti e fortemente attuali: un’anticipazione di quello che la manifestazione intende comunicare è il murales di Ozon, realizzato in anteprima per OSA18, mentre nelle giornate del festival è previsto un dibattito a tema col fine di informare ed educare la cittadinanza sull’argomento dei diritti umani. Allo stesso scopo, nelle giornate del 14 e 15 settembre, in collaborazione con il Gruppo Scout Diamante 1, verranno coinvolti i gruppi Agesci della zona: il 14 sarà organizzata una caccia al tesoro tra i murales e il 15 verrà realizzata un’opera ideata da uno dei reparti coinvolti nella manifestazione.



Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.